LA BOTTEGA DELLE PICCOLE ARTI: modelli di "cittadinanza attiva" giocando con la terra!

ūüĆą ...e fu cos√¨ che l'uomo smise di spostarsi da un posto all'altro e decise di fermarsi. E costru√¨ case e villaggi, mise a dimora piante e costru√¨ recinti per animali. Passaggio decisivo quello dal nomadismo ad essere stanziale! E per farlo, per costruire i suoi villaggi, impast√≤ la terra con l'erba secca, forse "ispirato" dall'impasto che rimaneva aggrappato alle zampe degli animali o sotto i suoi piedi. E costru√¨...con quello che aveva, con quello che terra gli dava. E "massone" sopra "massone" fino a....!
E allora oggi abbiamo impastato piccoli mattoni con argilla e paglia, come quegli uomini di un tempo e "dato la vita" ai primi abitanti della comunita', "avatar" fatti di terra e semi con lo scheletro di ferro, degli "io" che in questi mesi proveremo a declinare in "noi". E abbiamo costruito un forno vicino alla casa madre tirata su con i piccoli massoncini, perché il fuoco è importante (quando non è usato per distruggere); e un totem e piccoli amuleti con materiale naturale...perché sempre avremo bisogno di ingraziarci e ringraziare, come facevano i cacciatori per chiedere perdono all'anima degli animali sacrificati per sopravvivere. Ecco questo abbiamo fatto: "impastato", cantato e raccontato storie!
E forse abbiamo imparato qualcosa.
BASTA POCO!
Grazie bambini...

www.facebook.com/638759408283175/posts/749077...